Direttore
Marida Talamona

Consiglio del corso
Jean-Louis Cohen - New York University
Attilio De Luca - Università degli Studi Roma "La Sapienza"
Maurizio Gargano - Università degli Studi Roma Tre
Roberto Gargiani - E.P.F.L.
Pier Nicola Pagliara - Università degli Studi Roma Tre
Elisabetta Pallottino - Università degli Studi Roma Tre
Antoine Picon - Harvard University

Comitato scientifico
Jean-Pierre Adam - C.N.R.S.
Richard Bösel - Istituto Storico Austriaco
Jörg Garms - Universität Wien
Carlos Sambricio - Universidad Politécnica de Madrid
Letizia Tedeschi - Università della Svizzera italiana

FaceBook

Didattica

La struttura del Master, della durata di undici mesi, è organizzata in quattro moduli, seguiti dagli stage operativi, della durata minima di sei settimane.

La didattica è divisa in corsi, seminari, incontri e conferenze, che si svolgono a Roma nella sede del Dipartimento di Architettura, in via della Madonna dei Monti n. 40, il giovedì pomeriggio, il venerdì mattina e pomeriggio, il sabato mattina.

Le conferenze sono aperte al pubblico.

Metodologie didattiche utilizzate

I corsi di insegnamento riguardano la storia dell'architettura, la tipologia monumentale antica, la costruzione, le tecniche, i metodi di rappresentazione, con approfondimenti specialistici in archivistica, paleografia, legislazione dei beni culturali.
I seminari di studio e di ricerca analizzano i metodi e gli strumenti della ricerca storica, le tecniche di rilievo, le tecniche di restauro, gli elementi di organizzazione dei musei e degli archivi, l'economia dei beni culturali.
Gli stage di sperimentazione operativa permettono agli studenti, seguiti da tutor, di applicarsi nella ricerca storica e archivistica o di fare esperienza di cantiere. La partecipazione agli stage comporta la preparazione della relazione conclusiva.
Le conferenze sono tenute da docenti ed esperti internazionali su temi e ricerche recenti.
Le conferenze sono aperte al pubblico.

Gli stage, della durata minima di sei settimane, hanno luogo tra luglio e ottobre 2015 e si svolgono presso istituzioni culturali e cantieri di restauro europei.
La relazione finale è discussa nel mese di novembre 2015.
A conclusione del Master, agli iscritti che avranno seguito i corsi e i seminari, con le eventuali esercitazioni e prove di verifica, partecipato agli incontri e alle conferenze, preso parte allo stage e discusso la relazione finale, conseguendo così i 60 crediti previsti, verrà rilasciato il Diploma di Master di secondo livello in Storia dell'Architettura.